CAMPIONATI REGIONALI DI SOCIETA’ ALLIEVI/E;
MIGLIOR PRESTAZIONE NAZIONALE DI CATEGORIA NEL SALTO CON L’ ASTA PER ALESSIA CASALE

TRIESTE ATLETICA DOMINATRICE NELLE PROVE DI MEZZOFONDO MASCHILE

Enrico Sancin continua a strabiliare entrando di diritto tra i nomi nuovi della velocità giovanile italiana. Il ragazzo classe 2002, tesserato per la Polisportiva Triveneto ed allenato da Alessandro Coppola, ai Campionati Regionali Studenteschi di Spilimbergo, ha vinto la prova regina della velocità con il tempo di 10”79, nuovo record italiano Cadetti che cancella il limite precedente di 11”01 stabilito da Giovanni Cellario nel 2009.

Ai Campionati Regionali di Società riservati alla categoria allievi e svoltisi nel rinnovato impianto di Monfalcone, un’ altra atleta triestina fa la voce grossa issandosi in testa alla graduatoria nazionale allieve del Salto con l’ Asta. Alessia Casale(Cus Trieste) infatti ha saltato 3.60 metri alla prima prova, demolendo il precedente primato personale di 3,30 metri( Orvieto 2016). Nelle altre gare femminili, spicca l’ affermazione nei 100 metri con il tempo di 12”76 di Sophie Aniaku(Cus Trieste) che poi trascina le compagne di squadra( Gabriel, Sacchi, Bulli) alla vittoria nella staffetta 4x100 metri con il crono di 50”50, minimo per i Campionati Italiani di categoria. Le portacolori del Cus Trieste sbaragliano la concorrenza con ottime prestazioni nel lancio del peso e del disco con i successi di Letizia Pepe(13,58 metri e 5° prestazione italiana stagionale) e Claudia Liessi( nuovo personale di 32 metri).

Nelle competizioni maschili gli atleti della Trieste Atletica sono gli assoluti protagonisti delle prove di mezzofondo conquistando il successo sugli 800 metri, 1500 metri e 3000 metri. Nel doppio giro di pista Davide Giacomini(2’02”04) la spunta nel rettilineo finale sul compagno di squadra Fabio Vicig(2’02”36), che il giorno prima si era reso protagonista di un assolo vincente nei 1500 metri con il tempo di 4’23”. Nella distanza più lunga, si assiste ad una gara irregolare condita da continui strappi che vede prevalere Pietro Spadaro(9’34”) sul compagno di squadra Mattia Tiberio, che stabilisce il crono di 9’36” all’ esordio sulla dstanza.

Nelle altre prove i ragazzi del sodalizio triestino trionfano nel Salto Triplo con Francesco Bellisario(12,87metri), nel lancio del giavellotto con il solito Alessio Di Blasio(59,03metri), nella 4x100metri con il quartetto composto da Sollecito, Bavila, Bellisario, Potocco ed infine nei 400h dove Stefano Bavila vince segnando il nuovo primato personale di 57”37.

Emanuele Deste- addetto stampa Trieste Atletica