COMUNICATO STAMPA

Si concludono i campionati italiani individuali allievi ad Agropoli e la Trieste Atletica riesce sempre a far parlare di se ed a posizionarsi fra le prime 10 società, nella compagine Allievi, al termine delle 3 giornate grazie alla somma dei buoni risultati di tutti gli atleti in gara.
Paolo Messina, classe 2002, quasi abbatte il muro degli 11 secondi con un incoraggiante 11.08 rovinato, se così si può dire, dal vento (+2.3) che mantiene il personale del centometrista triestino a 11.18.
Un ottimo quinto posto negli 800 per il mezzofondista, classe 2002, Cristian Starec, allenato da Roberto Furlanic, (1.58.17 il tempo della finale) che quasi migliora il suo personal best nelle qualificazioni correndo nella batteria più veloce.
Marco Ghergolet, atleta che si allena a Monfalcone alla corte del prof. Gianfranco Franco, nei 400 ostacoli termina il suo primo campionato italiano allievi riuscendo a qualificarsi per la finale con il personal best (55.26) abbassando il suo precedente personale di 6.3 decimi, tempo che non riesce a replicare nella finale concludendo all’ottavo posto.
Nella marcia (10km) arriva la conferma di un Emiliano Brigante, anche lui primo anno allievo, che termina al secondo posto meritandosi una medaglia d’argento, che riscatta alla grande la squalifica alla finale ORO di Firenze.
Ottimi i segnali dal settore lanci con Lorenzo De Sanctis che si qualifica per la finale, lanciando il disco a 41,88 metri e conclude la sua prova inserendosi in 10° posizione con una misura di poco inferiore (41,81).
Meno fortunato il martellista Ivan Alexander Urlini che fa atterrare il suo martello a 46,97, misura però non sufficiente per andare in finale.
La staffette 4x100 (Messina, Starec, Ghergolet, Moghnie) chiude al 5° posto con il tempo di 3:25.26.

Info
ufficiostampa@trieseatletica.com
349.7522429