Entrambi i portacolori della Trieste Atletica non tremano sul massimo palcoscenico internazionale e tornano a casa con due record regionali e molti segnali positivi per il futuro

Una domenica importante per il loro percorso futuro, a conferma di due talenti certificati ma anche di una caparbietà e convinzione nei propri mezzi che solo due atleti con la A maiuscola, seppur giovani, possono sfoderare. Domenica si sono disputati i Mondiali a squadre di marcia ad Antalya (Turchia) che hanno sorriso, tracciando un bilancio generale, a quasi tutta la spedizione azzurra compresi i due portacolori dell’Asd Trieste Atletica Aps Emiliano Brigante (impegnato sulla 20km senior) e Alessio Coppola (al via della prova under 20).

Sui 20km, dedicati agli uomini, il quintetto italiano si è colorato di bronzo alle spalle solamente della Spagna d’oro e del Giappone, secondo classificato. Se il miglior azzurro è stato Riccardo Orsoni (G.A Fiamme Gialle), settimo al traguardo, Emiliano Brigante ha sfoderato una prestazione in progressione che gli ha consentito di chiudere 33°, demolire il proprio precedente primato personale di 1h23:26 e di stabilire con il tempo di 1h22:59 il nuovo record regionale assoluto. “Sono partito cauto, senza strafare. Le sensazioni erano buone e sono riuscito, ascoltando le indicazioni a bordo strada del mio allenatore Patrizio Parcesepe, ad aumentare il ritmo nei secondi 10 km e chiudere la fatica con il sorriso. Sono altresì soddisfatto per il fatto che, al cospetto di una giuria molto severa, ho ricevuto un’unica ammonizione per sospensione. Ora vedremo di programmare i prossimi mesi dove punteremo a fare bene soprattutto sui 10km, tra giugno e luglio, quando si disputeranno i Campionati Italiani under 23 e assoluti”, l’analisi del campione italiano under 23 in carica della 20 km.

Spesso all’esordio in nazionale si paga lo scotto dell’emozione, non riuscendo ad esprimersi al meglio. Alessio Coppola non era di questo avviso e, indossando quella maglia tanto desiderata addosso, ha mostrato ancora una volta di che pasta è fatto, chiudendo al 28° posto e risultando il secondo italiano (su tre) al traguardo. L’atleta, allenato da Diego Cafagna, appartenente ancora alla categoria under 18 (allievi) ha timbrato il crono di 42:45, con il quale ha migliorato di 46” il suo precedente primato, riscritto il record regionale allievi della specialità e marciato il crono necessario per qualificarsi al Mondiali under 20 di Lima (Perù, dal 26 al 31 agosto). “Sono soddisfatto perché sono riuscito a fare la gara, studiata alla vigilia. Sono progredito nella fase finale ma sinceramente, dato che il fiato e le energie c’erano, pensavo di poter marciare ancora più forte. Mi sono mancate un po’ le gambe nel finale, tuttavia la prestazione c’è stata e l’esordio in azzurro non l’ho subito. Ora vediamo di procedere su questa strada e chissà cos’altro raccoglieremo”, le parole di Alessio Coppola appena rientrato in Italia.

Crediti foto: Fidal / Grana
Qui i risultati completi dei Mondiali di marcia 2024 di Antalya (Turchia):